Documentazione dell'Esperienza

Liceo.JPG
Il Liceo "Tito Livio" di Martina Franca

Progettazione

I primi passi affrontati per la preparazione allo svolgimento dell’attività sono:
  • La suddivisione degli allievi di ogni classe in quattro gruppi, individuati dalle rispettive insegnanti con criteri di eterogeneità e di compatibilità caratteriale;
  • L’assegnazione ad ogni gruppo di un determinato tipo di problemi in modo che si formino dei gemellaggi tra gruppi delle due classi che si occupano della medesima tipologia di problemi;
  • La descrizione alle scolaresche del lavoro da svolgere e dell’ambiente wiki, del suo funzionamento e delle potenzialità che offre;
  • L’apertura del wiki, effettuata dalle docenti che si occupano anche della gestione delle iscrizioni al wiki dei membri delle prime due classi coinvolte.

Video-chat per l'avvio dell'attività

Per favorire la costituzione di una comunità tra le scolaresche e per consentire loro di sentire concreta la presenza dei compagni, pur lavorando solo online, è stata organizzata una web conference quale avvio dell’attività e apertura ufficiale dell’ambiente wiki. Inoltre, la realizzazione di un incontro sincrono online è servita per evitare tutte le problematiche di tipo logistico quali spostamenti degli alunni e loro collocazione contemporanea in un unico laboratorio contenente un numero di postazioni già esiguo per una sola classe.
Nel corso della chiacchierata online le due insegnanti hanno presentato il progetto illustrando i mezzi e gli strumenti necessari e i luoghi di lavoro (virtuali e non) e hanno offerto la possibilità alle due classi di conoscersi attraverso alcuni loro rappresentanti precedentemente individuati .
La possibilità di collegarsi online con i compagni di altre classi e di confrontarsi con loro su conoscenze e capacità ha reso le lezioni ricche di una nuova vivacità ed ha acuito impegno e concentrazione.

Criticità

La preparazione e lo svolgimento del collegamento audio/video ha portato qualche lieve rallentamento rispetto ai tempi previsti, a causa di alcuni problemi tecnici, facilmente risolti. Gli sforzi per il superamento degli imprevisti sono stati ampiamente ripagati visto che, durante il collegamento nel laboratorio sincrono, l’attenzione degli studenti è stata altissima e ha stimolato la curiosità di comprendere meglio i particolari del funzionamento di tutti gli strumenti usati.

Quadro di sintesi delle attività

Una volta strutturato il progetto, sono state necessarie poche ore per il concreto avvio, i cui particolari vengono sintetizzati nella seguente tabella.
QUADRO DI SINTESI DELLE ATTIVITA’
Tempi
Spazi
Strumenti
Attività
I ORA
In laboratorio oppure in classe con slides
- Presentazione in PowerPoint- PC con collegamento ad internet
- Presentazione del progetto- Divisione degli alunni in 4 gruppi per classe (partecipanti, referenti, nome del gruppo)- Assegnazione del tipo di problemi per gruppo- Presentazione dell’ambiente wiki- Preparazione del primo problema
II ORA
In laboratorio sincrono
- PC con collegamento ad internet- Piattaforma di web conferencing “DimDim”- Wiki farm “Wikispaces” www.wikispaces.com- Slides di presentazione
- Collegamento in video/audio- Presentazione delle insegnanti- Presentazione delle classi e dei gruppi attraverso i capigruppo- Gemellaggio dei gruppi- Apertura ufficiale del wiki con creazione delle prime pagine (una per gruppo, 8 in tutto)
III ORA
In laboratorio
- PC con collegamento ad internet
- Stesura delle pagine con il primo problema già affrontato in classe- Proposta della traccia del secondo problema, ideata dagli studenti- Visita alla pagina gemella
IV ORA
e successive
(attività a regime)
In laboratorio
- PC con collegamento ad internet
- Visita alla pagina gemella- Risoluzione del problema proposto- Scrittura della risoluzione del problema- Visita alla pagina del gruppo- Scrittura della proposta di un ulteriore problema

Ultimi sviluppi

Attualmente il wiki si arricchisce di nuovi contenuti e nuovi partecipanti. Inoltre il processo in atto deve tener conto delle innovazioni nella comunicazione e nelle interazioni sociali che la rete mette a disposizione delle ultime generazioni di studenti. A questo scopo anche il wiki si adegua e viene predisposta una pagina Facebook, omonima del wiki, che ha lo scopo di mantenere i partecipanti in contatto e costantemente aggiornati sugli sviluppi dei contenuti grazie alla capillare diffusione tra gli adolescenti di questo famoso Social Network.

Bibliografia


1. Baldassarre M. , Averna A.L., (2009),”Wiki Web per il problem solving in matematica”, Didamatica 2009 – Atti del Convegno, Trento, ISBN 978-88-8443-277-3

2. [Baldassarre 2008] Baldassarre M. Processi di formazione in ambienti innovativi: elearning 2.0. Quaderni del Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Didattiche dell’Università di Bari, X, 7, 2008, 39-76

3. [Richardson 2008] Richardson W., Blogs, Wikis, Podcasts, and Other Powerful Web Tools for Classrooms, Corwin Press, Thousand Oaks, CA, 2008