Documentazione dell'Esperienza

Liceo.JPG
Il Liceo "Tito Livio" di Martina Franca

Spunti metodologici

Nell'ambito dei processi di apprendimento le funzioni di tipo sociale attualmente offerte dalla rete consentono anche ai sistemi scolastici di ampliare la loro proposta formativa aprendo il campo educativo all’apprendimento informale che attraverso situazioni di scambio e condivisione di esperienze, idee e contatti sociali produce conoscenza e crescita di competenze.
Per questo si è pensato alla costituzione di una comunità di pratiche formata da studenti di diverse classi aventi un wiki come punto di riferimento permanente per un mirato tipo di attività durante il loro ciclo di studi.
Il paradigma di fondo dell'intero percorso è l'attuale connettivismo che, ampliando la teoria epistemologica del costruttivismo sociale verso la Rete, si basa su alcuni aspetti metodologici fondamentali, intorno ai quali si è focalizzata l'attenzione delle insegnanti coinvolte nel progetto.

1) L'apprendimento è un processo di connessione di nodi specializzati o fonti di informazione.
Le connessioni creano strutture, mentre le strutture non creano connessioni, anche se le agevolano. Per questo motivo sembrano acquisire particolare importanza i collegamenti evidenziati nelle pagine del wiki tra situazioni problematiche ed i riferimenti teorici corrispondenti.
2) Alimentare e mantenere le connessioni è necessario per facilitare l'apprendimento permanente.
Si potrebbe identificare questo processo come una sorta di memoria collettiva che, al momento opportuno nell’arco dell’intero percorso scolastico degli studenti consenta loro di riappropriarsi di apprendimenti generati e magari dispersi perché non riutilizzati per produrre nuova conoscenza.
3) Abilità centrale è la capacità di individuare connessioni fra campi, idee e concetti.
Produrre un wiki in cui gli studenti possono anche commentare e discutere con docenti e compagni le scelte operate può sollecitare la formazione di capacità superiori come il saper trasferire elementi di conoscenza o abilità operative a diversi ambiti di applicazione recuperando quella trasversalità di competenze che attualmente pare sia piuttosto carente tra i nostri studenti.
4) Prendere delle decisioni è esso stesso un processo di apprendimento.
In particolare, nello studio di contenuti disciplinari i punti cardine del problem solving poggiano su interrogativi come: quali strategie adottare per la soluzione di un dato problema, come mettere in pratica le tecniche risolutive individuate. La possibilità di interagire con i compagni di lavoro produce brainstorming e stimola i partecipanti ad argomentare al fine di proporre e motivare le proprie idee attivando capacità decisionali.

Le docenti monitorano costantemente il processo ed adeguano prontamente le attività e le risorse da proporre, prendendo decisioni in maniera concorde e rimanendo in contatto anche da casa attraverso frequenti scambi di posta elettronica.
Oltre alla possibilità di interazione tra studenti e docenti che il wiki mette a disposizione, si è pensato di creare un'apposita pagina Facebook, omonima del wiki e collegata con esso nell'Hompage, che consenta a tutti i partecipnati di rimanere informati su qualunque tipo di novità.

Strumenti

Wiki Web

Un wiki web è un sito in cui tutti possono sia leggere, sia pubblicare informazioni, un sito che cresce e migliora man mano con il tempo e con il contributo di tutti coloro che da semplici lettori desiderano diventare autori del sito.
Considerando la mancanza di esperienza e la giovane età degli allievi coinvolti la scelta naturale è stata quella di utilizzare un software wiki (wiki engine) ospitato su un server remoto e messo a disposizione da un fornitore di servizi (wiki farm). In tal modo siamo stati liberi da questioni tecniche, affrontate per noi dal fornitore di servizi e, sebbene il nostro controllo sul layout e sul funzionamento del wiki sia risultato piuttosto limitato, abbiamo potuto concentrarci di più sugli aspetti contenutistici e sociali del nostro sito.
Tra le principali wiki farm che offrono un servizio gratuito la scelta è caduta su Wikispaces dove una delle insegnanti ha provveduto preventivamente ad aprire un account e ad avviare il wiki con il nome “Wikiproblem” unanimemente scelto in video chat dalle due scolaresche.

Motivazioni didattiche della scelta dello strumento

La scelta di un wiki viene giustificata dalle caratteristiche intrinseche di questo strumento che è digitale e sociale. I suoi vantaggi si esplicano sotto due aspetti fondamentali:
  • aspetto strumentale: un wiki consente di usare in modo congiunto tutte le possibilità offerte dalla rete, strumenti che agevolano la comunicazione (chat, forum, …), strumenti per la condivisione (slideshare, fileshare, … ), altri strumenti di supporto (calendari elettronici, sondaggi, …)
  • aspetto comportamentale: un wiki induce ad adottare regole di comportamento, come lavorare di comune accordo per un fine condiviso, profondere sempre il massimo impegno per il bene comune, correggere, revisionare, discutere.
Inoltre la struttura dell’ambiente wiki presenta molteplici valenze didattiche.
Per ogni pagina dedicata ad un gruppo di allievi è possibile considerare diversi aspetti.
  • Modifica della pagina. È il compito assegnato agli alunni che sono gli unici responsabili della costruzione effettiva delle pagine per forma e contenuti. Questo produce formalizzazioni tradotte in forma scritta con l’uso di simboli ed espressioni appropriati.
  • Discussione delle modifiche. È forse lo spazio più importante in cui lo studente può confrontarsi con i compagni in discussioni tra pari sostenendo le proprie convinzioni, portando esempi e controesempi e argomentando attraverso concatenazioni di affermazioni, accettare di cambiare opinione riconoscendo le conseguenze logiche di un’argomentazione corretta, richiedere e seguire gli approfondimenti dell’insegnante che in questo spazio interagisce con gli studenti. Tutto in forma scritta.
  • Visualizzazione della cronologia delle modifiche e delle discussioni. È lo spazio utile alle insegnanti per monitorare il processo e per una valutazione dei progressi nel tempo.

Software per la matematica

La scelta dell'editor di testo per le espressioni matematiche è ricaduta su MathType (Copyright © 1996-2003 Design Science).
E' un editor matematico professionale, in grado di generare automaticamente codice HTML per il web, compatibile con le pagine del wiki.
Per questo tale software consente di scrivere qualunque espressione matematica riportando nelle pagine del wiki il codice necessario per una corretta interprtazione e visualizzazione di tutti i simboli usati.

Per i grafici ed i disegni geometrici è stato utilizzato GeoGebra
GeoGebra è un software di matematica dinamica libero e multi-piattaforma che comprende geometria, algebra, tabelle, grafici, statistica e analisi. L'Interfaccia intuitiva di questo software ha consentito un uso immediato da parte degli studenti. Inoltre, dotato di numerose funzionalità avanzate, come strumenti per la creazione e la pubblicazione di materiali interattivi per l'apprendimento sul Web, permette l'inserimento nelle pagine del wiki di ogni tipo di costruzione necessaria allo svolgimento dei problemi.
La costruzione delle figure attraverso GeoGebra stimola attività di pensiero come il congetturare e verificare ipotesi, senza dimenticare che le capacità cognitive più complesse, come ad esempio quella di immaginare e manipolare gli enti astratti della matematica, vengono stimolate dalla capacità di anticipare le conseguenze sensoriali delle proprie azioni. Per questo la possibilità di “simulare” gli effetti del nostro pensiero sugli enti matematici per mezzo di atti concreti, come la creazione di figure o lo spostamento di “oggetti” con il trascinamento sulla superficie dello schermo, genera negli allievi la sensazione di costruire concretamente le ipotesi risolutive dei problemi e permette di cogliere immediatamente le conseguenze di un’idea.

Piattaforma Web Conference

Il collegamento audio/video è avvenuto tra i rispettivi laboratori dell'istituto attrezzati di server multimediali, dotati di webcam e microfono, postazioni in rete e videoproiettor.
E' stato utilizzato Dimdim, un sito che mette a disposizione liberamente una piattaforma di web conferencing, web-based 2.0.
A seguito della creazione di un account, la piattaforma apre una camera virtuale a cui possono accedere altri utenti registrati e autorizzati dall’utente “ospite”, in cui è possibile avviare la sessione di lavoro on-line in modalità sincrona. Nel corso dell’incontro è possibile effettuare chat audio e/o video con la possibilità di condivisione di desktop, PowerPoint, lavagna bianca o pagine web.

Strumenti di interazione sociale

Appositamente a questo scopo è stata creata la pagina Facebook "WikiProblem". La fama e l'ampio uso tra gli adolescenti di questo Social Network giustificano la scelta effettuata. Infatti con questo strumento chi gestisce il wiki può avere la concreta certezza che ogni partecipante sarà sempre prontamente informato sulle novità del wiki proposte e postate nella pagina.

Bibliografia


1. Baldassarre M. , Averna A.L., (2009),”Wiki Web per il problem solving in matematica”, Didamatica 2009 – Atti del Convegno, Trento, ISBN 978-88-8443-277-3

2. [West et al 2008] West J. A., M. L. West, Using Wikis for Online Collaboration: The
Power of the Read-Write Web, Jossey-Bass, San Francisco CA, 2008

3. [DimDim Project] DimDim Project, http://dimdim.com

4. Baldassarre M. , Averna A.L., (2011) “Matematica Interattiva con la LIM: Modello Progettuale di Lezione”, Didamatica 2011 Informatica per la Didattica – Atti del Convegno, Torino, ISBN 9788890540622