I CRITERI DI SIMILITUDINE DEI TRIANGOLI
La similitudine è una particolare trasformazione geometrica, contenuta nel piano o nello spazio, che conserva i rapporti tra le distanze.
Ogni similitudine si può ottenere dalla composizione di una omotetia ed una isometria, o viceversa. Queste trasformazioni mantengono la "forma" dell'oggetto, pur cambiandone la posizione, l'orientazione o la grandezza; quindi due oggetti simili hanno la stessa "forma".
In termini tecnici, due poligoni sono simili se hanno lo stesso numero di lati, gli angoli corrispondenti congruenti e i lati corrispondenti proporzionali.
La similitudine tra due oggetti si indica con il segno




Nella geometria piana particolare rilevanza hanno i tre criteri di similitudine tra triangoli.


PRIMO CRITERIO DI SIMILITUDINE
Enunciato: se due triangoli hanno due angoli congruenti allora sono simili.
Si noti che se due triangoli hanno due triangoli congruenti, siccome la somma degli angoli interni è sempre di 180° hanno necessariamente anche il terzo angolo congruente.


triangoli.png